Archivio Storico, enti

Titolo Antonia Panico
Contesto gerarchico LiquiMag - Magazzino delle memorieLiquilabProgettiNc'era nna fiata a puteca... Interno. Giorno. Bottega.Ricerca sul campo
Data marzo 2014 Enti LIQUILABDescrizione fisica fascicolo Note Antonia Panico, detta "Antonia Nserma", nasce il 20 Marzo 1928. I genitori Cosima Errico e Saverio Panico sono contadini. Dopo Antonia nascono Carmela, Assunta, Lucia, Peppina e Giovanna. Prima del matrimonio, la madre Cosima lavora presso il tabacchificio dell'Angiulina Turi vicino Largo Sant'Angelo mentre, una volta sposata, il marito la obbliga a fare la casalinga.
Abitavano "alla via dei rutti" in una casa formata da due stanze: in una dormivano e nell'altra mangiavano.
Antonia frequenta la scuola per due settimane ma, essendo la più grande della famiglia, il padre la costringe a lavorare da 6 anni in campagna e da ragazzina consegna il tabacco all'A.C.A.I.T..
Il 20 Maggio 1950 si sposa con Giuseppe Cazzato, originario di Tricase, e vivono in Via Catalano (ex via San Tommaso D'Aquino) nel borgo "Puzzu". Giuseppe Cazzato partecipa alla Seconda Guerra Mondiale e dalla Germania ritorna a Tricase a piedi.
La storia di vita di Antonia Panico è registrata da Ornella Ricchiuto e Dalila Urso in due giornate, il 14 Marzo 2014 attraverso un registratore vocale mentre il 17 Marzo 2014 mediante una videocamera. Nel primo incontro è presente la nipote Carmelina che funge da mediatrice con Antonia. Durante la prima intervista Ornella Ricchiuto scatta delle fotografie sia della testimone che della casa e Antonia dona varie fotografie della sua vita, del marito e di altri componenti della famiglia.
xDams O.S. - ID scheda: IT-xDams-liquimag-ST0001-000007